Prova di Evacuazione

Nota Illustrativa

 

ALL.1 istruzioni per l’attuazione piano emergenza

(DA LEGGERE E SPIEGARE IN CLASSE)

 

La situazione di emergenza si crea al verificarsi di diverse circostanze impreviste che richiedono l’adozione di misure di prevenzione e protezione dirette alla salvaguardia delle persone presenti in Istituto.

Molti danni causati da incendi o caduta di oggetti, anche a seguito di terremoto, sono aggravati dal panico dei soggetti coinvolti che fa perdere la capacità di controllare razionalmente il proprio comportamento e determina un tentativo di fuga disordinato.

I piani di evacuazione sono predisposti per evitare il panico ed organizzare l’esodo, automatizzando procedure standard in modo che siano ridotti confusione e scompiglio.

Il Servizio di Prevenzione e Protezione ha previsto che la 1^ emergenza che determina l’evacuazione di un incendio, segnalato con il suono della campanella per 30 secondi che impone l’abbandono dell’edificio.

NON USARE gli ASCENSORI. UTILIZZARE le scale e coloro che si trovano nei piani fuori terra quelle esterne.

 

STUDENTI

Affinchè l’esodo sia organizzato, in ogni classe i 2 rappresentanti di classe sono individuati come aprifila: essi aprono le porte e guidano la classe al punto di raccolta. In caso di loro assenza l’insegnante incarica al momento altri studenti. L’insegnante incarica anche 2 studenti robusti di aiutare eventuali compagni di classe in difficoltà. Gli allievi che si trovano fuori dall’aula nel momento dell’emergenza raggiugono autonomamente i punti di raccolta e, all’esterno, trovano la loro classe.

 

INSEGNANTI

I docenti sono i serrafila ed hanno l’incarico di controllare che nessuno rimanga indietro.

In caso di allievi H senza il docente di sostegno si assicurano che tali studenti vengano scortati dai compagni.

Essi ricevono gli elenchi nominativi degli allievi della propria classe e al punto di raccolta compilano il modulo che attesta presenze/assenze degli studenti, l’ora di arrivo al punto di raccolta e lo consegnano ai responsabili in luogo sicuro.

Gli insegnanti che trovansi nei laboratori di cucina raggiugono il punto di raccolta n.1, posto nel prato antistante la scuola, direttamente davanti alle cucine.

Quelli che sono in palestra escono nello spazio verde laterale all’edificio, seguendo la via di fuga più breve e adottando le medesime cautele previste per gli altri docenti.

 

PERSONALE NON DOCENTE

Il personale non docente non impegnato in compiti particolari relativi all’emergenza, segue le normali vie di esodo e si ritrova nel punto di raccolta più vicino al luogo di servizio.

 

I responsabili dei centri di raccolta segnalano la fine dell’esercitazione che determina il ritorno di ciascuno nella propria aula o al proprio lavoro.

Ai responsabili dei punti di raccolta vanno consegnati i modelli di rilevazione debitamente compilati.

ENOGASTRONOMICO 1° Classificato
"Arancini in Trilogia"

 

Hackathon

trionfa al FLORA

 

TURISTICO 2016

GALA DINNER 2017

 

GEMELLAGGIO SLOVACCHIA

____________________________ Presentazione I.I.S. "F. Flora"
Video Presentazione IIS
A cura della Provincia di Pordenone

La nostra biblioteca

Consulta gli orari e il catalogo on line della nostra Biblioteca d'Istituto...

 

 

A Scuola di Esperti

“A SCUOLA DI ESPERTI”

Progetto realizzato con il sostegno della